•  Print

Tempus IV (2007-2013): Breve Panoramica Del Programma

Introduzione

Tempus è un programma finanziato dall’Unione europea che sostiene la modernizzazione dell’istruzione superiore in Europa orientale, in Asia centrale, in Balcani occidentali e regione del Mediterraneo. Il programma Tempus promuove la cooperazione istituzionale e si concentra sulla riforma e sulla modernizzazione dei sistemi d’istruzione superiore nei paesi partner.

È destinato altresì a promuovere la convergenza volontaria dei sistemi d’istruzione superiore nei paesi partner con gli sviluppi dell’UE nel campo dell’istruzione superiore. Per quanto riguarda i Balcani occidentali, Tempus contribuisce alla preparazione dei paesi candidati e potenziali candidati per la partecipazione al programma integrato d’istruzione e di formazione continua dell'UE.

Oltre a dare impulso alla cooperazione tra istituzioni, Tempus promuove anche un approccio “da persona a persona”. Tempus fornisce sostegno ai consorzi di istituzioni composti principalmente da università o associazioni di università. Anche i partner non accademici possono fare parte di un consorzio.

Tempus viene attuato in stretto coordinamento con il programma Erasmus Mundus, che fornisce borse di studio a studenti di paesi terzi per consentire loro di partecipare a master e a programmi di dottorato di alto livello all’interno dell’UE.

Informazioni generali

La Commissione considera l’istruzione superiore come una priorità importante per le sue attività di cooperazione con i paesi confinanti e con i paesi  vicini in senso lato. Il programma Tempus, che è il programma dell’UE di maggiore durata in questo settore e che si concentra principalmente sulla cooperazione tra gli istituti d’istruzione superiore, è attualmente entrato in una nuova fase che va dal 2007 al 2013. Fin dal suo avvio, nel 1990, la cooperazione universitaria nell’ambito del programma Tempus ha contribuito con successo alla costruzione istituzionale ("capacity building") nell’area dell’educazione superiore nei paesi partner e a partenariati sostenibili tra università, oltre che al miglioramento della reciproca comprensione tra i mondi accademici dell’Unione europea e dei paesi partner.

In particolare nei paesi partner, gli istituti d’istruzione superiore si trovano attualmente confrontati a sfide importanti collegate a (1) drastici cambiamenti demografici (numero delle persone che hanno potenzialmente accesso all’istruzione superiore, struttura d’età, flussi migratori), (2) concorrenza globale in aumento, che porta a un considerevole spostamento nella distribuzione del potere economico a livello mondiale, (3) modifiche nella scienza e nella tecnologia ma, in particolare, crescente importanza dell’innovazione a livello di organizzazione e di società anziché semplicemente di tecnologia e, infine, non meno  importante, (4) sfide delle società in transizione (coesione sociale, diritti umani, ecc.).

Gli istituti d’istruzione superiore, pertanto, sono attori chiave per il successo della transizione verso un’economia e una società basate sulla conoscenza e provvedono alla formazione di una nuova generazione di dirigenti. Rappresentano bacini di competenze e centri per lo sviluppo delle risorse umane. Gli istituti d’istruzione superiore sono anche importanti fattori di crescita e competitività e svolgono un ruolo cruciale nell’agenda delle riforme sia degli Stati membri dell’UE che dei paesi partner.

Altri siti di riferimento:

Obiettivi

L’obiettivo generale di Tempus è quello di contribuire alla creazione di un’area di cooperazione nel campo dell’istruzione superiore tra l’Unione europea e i paesi partner delle regioni confinanti con l’UE e di quelle vicine.
Gli obiettivi specifici di Tempus sono i seguenti:

  • promuovere la riforma e la modernizzazione dell’istruzione superiore nei paesi partner;
  • migliorare la qualità e la rilevanza dell’istruzione superiore per il mondo del lavoro e per la società nei paesi partner;
  • aumentare la capacità degli istituti d'istruzione superiore nei paesi partner e nell’UE, in particolare la loro capacità di cooperare a livello internazionale e di modernizzarsi costantemente, e assisterli nell’apertura al mondo del lavoro e
  • alla società in generale al fine di:
    • superare la frammentazione tra paese e paese nell’area dell’istruzione superiore e la frammentazione interistituzionale nei paesi stessi;
    • migliorare l’interdisciplinarità e la transdisciplinarità tra le facoltà universitarie;
    • migliorare l’occupabilità dei laureati;
    • rendere lo spazio europeo dell'istruzione superiore più visibile e interessante per il mondo;
  • promuovere lo sviluppo reciproco delle risorse umane;
  • migliorare la comprensione reciproca tra i popoli e le culture dell’UE e i paesi partner.

Gestione del programma

L’Agenzia Esecutiva per l’istruzione, gli audiovisivi e la cultura (EACEA) è responsabile della gestione/attuazione di tutte le azioni del programma Tempus, agendo su madato della Commissione Europea.

La responsabilità formale della supervisione delle attività del programma Tempu spetta a due dipartimenti della Commissione Europea, la Direzione General EuropeAid Sviluppo e Co-operazione (DEVCO) e la Direzione Generale Allargamento (ELARG), in quanto entrambi i dipartimenti assegnano direttamente all'Agenzia Esecutiva i fondi per la gestione del programma. In linea con il loro mandato, il Servizio Europeo per l'Azione Esterna (SEAE) contribuisce agli orientamenti strategici del programma e la Direzione Generale Educazione e Cultura (EAC) apporta la sua competenza settoriale e facilita i collegamenti con le politiche interne dell'Unione Europea in materia di riforme dell'istruzione superiore. Questi due servizi della Commissione sono quindi anch'essi associati nell' implementazione del programma Tempus.

Finanziamento

Il programma è finanziato su base annuale dai seguenti strumenti finanziari:

  • Strumento di assistenza preadesione - IPA (per le proposte che coinvolgono i paesi partner di Tempus nei Balcani occidentali). L’IPA è lo strumento finanziario della Comunità per il processo di preadesione. L’assistenza viene fornita sulla base dei Partenariati Europei dei potenziali paesi candidati e dei Partenariati per l’Adesione dei paesi candidati, segnatamente i Balcani occidentali e la Turchia. L’IPA è uno strumento flessibile e fornisce assistenza, in collegamento ai progressi realizzati dai paesi beneficiari e alle loro esigenze, come mostrato nelle valutazioni e nei documenti di strategia annuali della Commissione;

  • Strumento europeo di vicinato e partenariato - ENPI (per le proposte che coinvolgono i paesi partner di Tempus nell’area dei paesi vicini a sud e a est dell’UE). L’ENPI fornisce sostegno finanziario alla politica europea di vicinato (PEV) e ai paesi della PEV, oltre che alla Russia. L’obiettivo principale della PEV è l’interesse reciproco dell’UE e dei paesi vicini per la promozione delle riforme, dello stato di diritto, di democrazie stabili e della prosperità (prosperità, sicurezza e stabilità) in tutti i paesi vicini dell’Unione europea allargata. L’ENPI è uno strumento orientato alla politica che opera nel quadro degli accordi bilaterali esistenti tra la Comunità e i paesi vicini;

  • Strumento di cooperazione allo sviluppo (per le proposte che coinvolgono i paesi partner di Tempus nell’Asia centrale). Nell’ambito di questo strumento, le Comunità europee finanziano misure mirate al sostegno della cooperazione geografica con i paesi in via di sviluppo inclusi nell’elenco dei destinatari di aiuti del Comitato di aiuto allo sviluppo dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE/DAC). Questo strumento è diretto a migliorare la cooperazione allo sviluppo, i cui obiettivi sono la riduzione della povertà, lo sviluppo economico e sociale sostenibile e l’integrazione armonica e graduale dei paesi in via di sviluppo nell'economia mondiale.
Last update: 12/12/2013  Print | Top of page